La Santità anche per te – Iniziano ufficialmente le GSFS

10 gennaio 2019

Sono ufficialmente partite le Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana (GSFS) che hanno vissuto il loro primo momento di riflessione nel teatro grande di Valdocco, ascoltando le parole del Padre della Famiglia Salesiana, il Rettor Maggiore don Ángel Fernández Artime, che ha approfondito e presentato il messaggio della Strenna 2019:

“Perchè la mia gioia sia in voi” (Gv 15,11)
La Santità anche per te

Attorno alle 16.30 del pomeriggio, tutti i circa 350 partecipanti alle giornate di Spiritualità, si sono radunati in teatro per il primo momento formativo che ha visto l’alternarsi dei diversi saluti ed ha vissuto il momento clou nell’intervento di don Angel. Dolores e Barbara hanno con garbo e professionalità condotto i diversi momenti. Il gruppo di danza Adonai, guidato da Cristina Viotti, ha introdotto il tema delle Giornate e della Strenna con una piece di danza che ha artisticamente presentato il percorso verso la Santità secondo il carisma salesiano.

Don Enrico Stasi, Ispettore dei Salesiani di Piemonte, Valle d’Aosta e Lituania, che ha dato un caloroso benvenuto ai numerosi partecipanti in arrivo da tutto il mondo:

Sono contento che il Rettore abbia scelto per la seconda volta Valdocco come luogo in cui vivere queste giornate. Credo che sia la Casa Madre che ispira il nostro cuore a ciò che il signore vuole per noi: La Santità.

Don Eusebio MuñozDelegato del Rettor Maggiore per la Famiglia Salesiana,  che ha sottolineato la fortuna di ritrovarsi sempre con i membri della famiglia salesiana:

Vivremo queste giornaye con altre persone con le quali condividiamo il valori del Vangelo. Questa esperienza ci permette di comprendere meglio ciò che lo Spirito ha fatto con Don Bosco e continua a rinnovare nei nostri gruppi e in ognuno di noi.

Don Ángel Fernández, X successore di Don Bosco, che ha cercato di raccontare i motivi che lo hanno portato alla scelta del tema della Strenna. Attraverso le frasi di Papa Francesco, attraverso la testimonianza di vita di tutti i Santi che sono stati parte della famiglia salesiana, attraverso la testimonianza di vita di Maria, attraverso Gesù ed attraverso degli “Indicatori di santità”.

Credere, sperare e amare. Questi gli insegnamenti di Maria, donna dell’eccomi.
La Santità è riservata a tutti, non a pochi! E’ una metà che si raggiunge in un istante ma solo se c’è cammino progressivo da percorrere, è facile e simpatica ma deve essere robusta senno si cade nel superficiale!

Insomma il Rettore ci invita a ricercare la Santità nel quotidiano, nella vita di tutti i giorni. Ci invita ad essere testimoni di Santità per gli altri, per i giovani:

Non c’è bisogno di consacrati che dicano ai giovani cosa fare della loro vita, per dirgli cosa va bene e cosa no. C’è bisogno che guardandoci negli occhi possano dire: è vero, quello che dicono è vero! Si deve vedere la felicità, la gioia, in modo che possano credere a ciò che gli diciamo, a ciò di cui gli parliamo.
Questo serve per tutti noi. Testimoni con la nostra vita, crediamo nella Santità nel quotidiano e lo dimostriamo.

Infine ha concluso il suo intervento cercando di consegnare degli “Indici di Santità” proprio per farci capire che essere Santi è possibile per tutti:

  • vivere la vita di ogni giorno come luogo di incontro;
  • essere persone e comunità di preghiera;
  • sviluppare i frutti dello Spirito Santo;
  • praticare virtù;
  • testimoniare la comunione;
  • capire che la vita di ciascuno è una missione;
  • cercare semplicità nel Vangelo;
  • crescere nei piccoli gesti.

Rivivi la diretta:

XXXVII Giornata Di Spiritualità della Famiglia Salesiana

Publiée par Agenzia Info Salesiana – Ans sur Jeudi 10 janvier 2019